Spettacoli » Rimedioevo

RIMEDIOevo

Spettacolo di giullaria medievale

 

"Rotear palle è il mio mestiere,
ma non crediate sia solo un giocoliere,
Io son Gaelio, ho fino l'ingegno
e a questo sghembo il mestiere insegno .
Questo è Lucrezio lo mio secondo
ed è il giullar più strambo al mondo.
Siam la combriccola dei Lillipuziani,
peregrini venuti da luoghi lontani.
Brutti d'aspetto ma belli dentro,
siamo giullari da combattimento.
Andiam cercando di piazza in piazza
qualche moneta e qualche ragazza."

In un crescendo di situazioni comiche paradossali capo Gaelio e il suo assistente Lucrezio, due dissacranti giullari sgangherati e fannulloni, alterneranno momenti di pura comicità a numeri di elevata difficoltà tecnica di giocoleria e fachirismo; ma sopratutto vi mostreranno, tra serpenti svogliati, fuoco e strampalate acrobazie, quanto sia difficile guadagnarsi il pane vagabondando per strade e contrade

Scheda Tenica

Con Matteo Giorgetti, Emanuele Tumolo, (Alessandro Paolini)
Regia Matteo Giorgetti, Emanuele Tumolo
Costumi Monica Rossi / Colomba Ferraris
Durata spettacolo 40-50 minuti. Lo spettacolo può essere anche diviso in interventi brevi o in piccoli numeri dalla durata variabile.
Numero Attori Lo spettacolo è pensato sia per due artisti, giullari, sia con l'aggiunta di un terzo elemento specializzato in fachirismo (sputafuoco, mangiafuoco, tavola di chiodi ecc)
Discipline utilizzate Giocoleria, fachirismo
Spazio scenico Superficie piana di almeno 4 metri per 4. Lo spettacolo può essere eseguito sia all'aperto che al chiuso, sia su palco che a terra.
Esigenze tecniche Allaccio corrente (220v), se necessario la compagnia dispone di un proprio impianto audio. In caso di rappresentazione notturna in luogo buio l'illuminazione dovrà essere a carico dell'organizzazione.