Laboratori » Gioco Dei Giochi

IL GIOCO DEI GIOCHI

Laboratorio di ricerca teatrale ed espressiva per scuole materne, elementari e medie

Il teatro è il corpo. E il corpo è l'utensile primo attraverso cui scoprire il mondo.
Fare Teatro con i bambini è allora guidarli a “sentire il mondo”.
Tutti noi abbiamo iniziato la nostra esistenza in maniera fisica attraverso il corpo, anche se crescendo in età adulta, si tende ad usare soprattutto la testa. Ma i bambini ancora in piena conoscenza “fisica”, fanno del “gioco” sempre un esperienza corporea, in prima persona ed indirettamente giocano al teatro…esplorando le grandi potenzialità conoscitive su se stessi attraverso l’interpretazione di personaggi immaginari. Nel gioco è evidente come il bambino si immedesima  nei panni del personaggio che egli vuole essere.
Che cos’è allora il Teatro se non il gioco più antico del mondo e cioè entrare d’incanto in un’altra esistenza dove l’ambiente non è più visto così com’è… ma luogo di incontri fantastici.
Il teatro non ha forse il potere di rendere visibile l’invisibile? Di proiettarci in un altro mondo? In uno spazio ed un tempo di là da venire?
I bambini sono dunque attori naturali poiché la loro sfera sensoriale è ancora pura, intuitiva, non contaminata da quella intellettiva. L’arte infantile diventa così uno strumento di comunicazione importante per stimolare il mondo interiore del bambino.

 

Obiettivi del laboratorio

  • Fare scoprire ai ragazzi la comunicazione gestuale, corporea, ma anche verbale.
  • Favorire attraverso il gioco la socializzazione e la conoscenza di se e delle proprie possibilità espressive.
  • Cercare di attivare il potenziale creativo dei bambini attraverso un percorso che stimoli sempre la fantasia.
  • Una divertente e costruttiva alternativa alla Tv e alla Playstation.
  • Rafforzare l’autostima e il senso di aggregazione entrando insieme nel magico mondo del teatro

 

Cosa faremo

Costruiamo un ambiente di gioco per il corpo attraverso esercizi, danze, canti, che sviluppino forza, destrezza, coordinamento motorio ed equilibrio.  Verranno proposti:

  • Giochi di esplorazione nello spazio.
  • Le camminate. Gli stop. Il rallentatore.
  • Il gioco del : “Vorrei diventare”.
  • Il gioco delle parole inventate (vedi titolo del laboratorio, per esempio).
  • La costruzione dei personaggi di una storia partendo dalla propria fisicità.
  • Il gioco del cantastorie (si cerca di inventare una storia partendo da una parola qualsiasi)
  • Esercizi per allenare l’ascolto, il silenzio, il respiro.
  • La voce come strumento di espressione e comunicazione.
  • Esercizi di respirazione, di visualizzazione e di rilassamento, per calmare attraverso il corpo anche la mente e …tanti, tanti altri giochi ancora per imparare attraverso il teatro a condividere emozioni, paure, desideri, bisogni per accettare ed essere accettati “così come si è”.

 

Modalità

Gli incontri possono avere cadenza settimanale o  di un  paio di incontri alla settimana. Oppure in modalità workshop, quindi tutti gli incontri ravvicinati per un certo periodo.

La durata degli incontri sarà a discrezione delle maestre, da un minimo di un’ora fino ad un massimo di due.

Per gruppi di bambini superiori ai 10 è consigliabile la modalità con due docenti, per  la sicurezza e il controllo del gruppo, ma anche per seguire meglio ogni bambino in quello che sarà il suo percorso personale.

Il corso può avere una durata variabile dai  10 fino ai 20 incontri. Per la realizzazione di un saggio finale sono necessari almeno 15 incontri.